La liberazione dalla legge secondo san Paolo

Quando san Paolo parla della liberazione dalla legge (cfr. Rm 7,6; Gal 3,10-14; 5,14) si riferisce soprattutto alla legge che fu rivelata da Dio a Mosè sul Sinai, cioè al decalogo?     Vincenzo F. Nel Nuovo Testamento la parola “legge” (in greco nòmos) può indicare la Sacra Scrittura del giudaismo (Antico Testamento per i cristiani), o […]

Ma san Paolo era un apostolo?

Come si può definire “apostolo” Paolo di Tarso, dato che non ha conosciuto Gesù e non ha fatto parte dei Dodici? Effettivamente per l’autore degli Atti degli Apostoli soltanto i Dodici possono essere considerati apostoli a tutti gli effetti, perciò pur esaltando più di tutti la figura di Paolo, non gli attribuisce questo titolo (tranne due volte […]

La soteriologia di Paolo – Il paradosso della croce

Ai primi cristiani fu subito chiara la fecondità della morte di Gesù, che andava oltre l’orizzonte puramente umano. Partendo dall’evento pasquale, Paolo illustra con svariati termini la salvezza “per noi”.   Nella Chiesa nascente una cosa fu da subito chiara: la morte di Gesù aveva una fecondità “per noi” che andava ben oltre la pura […]

Le Lettere di Paolo: Le raccolte sono iniziate fin dal primo secolo

Gli scritti di Paolo, ricopiati, giravano nelle prime comunità cristiane; perciò la formazione dell'epistolario si suppone che fosse già completa alla fine del I secolo d.C. L'ordine di precedenza delle lettere nel Canone è stato determinato dalla loro lunghezza. Come si è arrivati alla raccolta attuale nel canone del Nuovo Testamento di ben 13 lettere […]